Cronaca

Villa Literno, arrestati due fratelli per tentato omicidio

single image

Litigarono in un bar e spararono colpendolo alle spalle un cliente, stanotte i carabinieri della stazione di Villa Literno hanno arrestato due fratelli.

I fatti

Il 3 marzo scorso, nel bar Caraibi di Villa Literno, in via dei Mille, a seguito di un litigio per futili motivi Pantela Anatoliy di 27 anni, venne colpito da un colpo di pistola, una 7,65. Il proiettile lo raggiunse alla spalla. Ricorso alle cure ospedaliere, i medici verificarono la presenza della pallottola rimasta all’interno. Da allora le indagini sono andate avanti senza sosta sotto la direzione del capitano Luca Iannotti a capo della compagnia di Casal di Principe.

L’arresto

Questa notte i militari hanno eseguito un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale Napoli Nord, per tentato omicidio, nei confronti di Giovanni Celiento di 31 anni e di Antonio Celiento di 27 anni, commercianti di stufe a pellet. I due che sono fratelli ed entrambi residenti in via Dei Mille a Villa Literno, hanno già precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona.

L’indagine

La dinamica e le responsabilità dei fratelli Celiento, ora richiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, sono state ricostruite e accertate grazie alle testimonianze dei presenti. I militari cercano ora l’arma con la quale i due commercianti liternesi spararono, ferendo Anatoily alla scapola.

You may like