Cronaca

Caserta, raid alle Poste di Corso Giannone. Panico tra i dipendenti

single image

l colpo è durato pochi minuti, panico tra clienti e dipendenti.

Banda del buco in azione all’ufficio postale di Corso Giannone, pieno di Caserta. Il raid – il secondo in poco più di un mese – è avvenuto nel primo pomeriggio, durante la pausa pranzo. I banditi, è emerso dai primi accertamenti effettuati dalla Polizia di Stato, sono entrati da un foro praticato nel pavimento di un locale del retro.

I fatti

In quel momento nell’ufficio, chiuso al pubblico, c’erano la direttrice e alcuni impiegati, che alla vista del malviventi, sono fuggiti; una dipendente si è chiusa in bagno. L’azione è durata pochi minuti, anche perché la gran parte dei contanti sembra fosse già in cassaforte; i banditi sono poi fuggiti dal buco, con un bottino probabilmente esiguo. Sul posto sono poi giunte le auto dei carabinieri e della Polizia di Stato; i vigili del fuoco hanno dovuto forzare la porta per far uscire la dipendente che si era barricata, sotto choc, nel bagno dell’ufficio. Il 2 dicembre scorso l’ufficio di Corso Giannone era stato teatro di un colpo compiuto con le stesse modalità; allora però, la banda del buco era entrata in azione di mattina, nel giorno del pagamento delle pensioni, mentre erano in fila molti pensionati, riuscendo alla fine ad impossessarsi di un bottino di decine di migliaia di euro

You may like