Politica

Castel Volturno: passo indietro di Dimitri Russo: “Non mi ricandido”

single image

Dimitri Russo non scenderà di nuovo in campo alle prossime elezioni a Castel Volturno. E’ stato lo stesso sindaco a svelare le proprie intenzione attraverso un lungo post sui social, in cui ha spiegato le motivazioni della sua mancata ricandidatura

Elezioni a Castel Volturno: Russo non si ricandida

E’ stato proprio il sindaco in carica Dimitri Russo ad annunciare il suo ritiro dalla corsa ad una poltrona da primo cittadino. Russo ha spiegato le sue motivazioni con un lungo post sui socia, il cui fa sapere: “Qualcuno mi ha consigliato di annunciare le mie dimissioni nel modo più strategico per tutelare la mia persona. Conosco un solo modo, quello di sempre: la sincerità, fino alla fine! A pochi giorni dalle elezioni ho riscontrato personalmente quello che già sapevo da tempo, ovvero di aver perso tantissimi consensi nell’elettorato. Purtroppo le mie battaglie “culturali” ed ideologiche, portate avanti sempre con grande onestà intellettuale, senza mai scendere a compromessi e senza mai glissare per evitare cadute di consenso, mi hanno condannato, rendendomi addirittura insopportabile a tanti concittadini. Battaglie perse nei modi ma non nei contenuti. Battaglie scomode in cui sono stato lasciato spesso solo”. Un passaggio delicato quello del sindaco che parla anche della sua maggioranza: “Nel frattempo, pezzi della mia maggioranza, per conservare il proprio consenso, si stavano legittimamente già attrezzando per una alternativa, come appunto è avvenuto. Lo sapevo, da tempo, ma ho tenuto unita sempre la maggioranza facendo buon viso a cattivo gioco per il solo bene di Castel Volturno“.

Russo: “Lascio per il bene della mia terra”

Nel lungo post su Facebook il primo cittadino Dimitri Russo fa sapere di non volersi ricandidare a sindaco a Castel Volturno e lo spiega così: “Per il bene della mia terra, devo mettere le mie legittime e sacrosante ambizioni personali in secondo piano rispetto alla possibilità di continuare un percorso virtuoso e una rivoluzione culturale e morale che solo chi ha i paraocchi del pregiudizio non riesce a riconoscere. Per il bene della mia Città e per dare più competitività alla coalizione che dovrà scendere in campo contro il solito sistema politico-affaristico che si è riaffacciato sulla scena politica castellana, faccio un passo indietro. Lascio la candidatura a Sindaco a chi potrà dare continuità allo stesso percorso virtuoso fino ad oggi praticato e a chi sarà capace di realizzare le tantissime opere pubbliche progettate e già finanziate, ma con un profilo ed un approccio caratteriale completamente diversi dal mio”.

You may like