Cronaca

Coronavirus, a Casal di Principe la Polizia Municipale sequestra mascherine

single image

Coronavirus, a Casal di Principe la Polizia Municipale sequestra mascherine realizzate con pezzi di federa e lenzuola. Denunciata la donna




Mascherine realizzare con federe di cuscino e lenzuola. La polizia municipale di Casal di Principe al comando del comandante Maurizio Crotti, ha sequestrato il quantitativo e denunciato la donna che le stava lavorando, facendole passare per dispositivi di sicurezza adeguati a proteggersi dal contagio Coronavirus. “Si tratta invece di un pezzo di stoffa con del nastrino, senza il necessario filtro e dunque assolutamente insufficienti alla protezione. E’ importante che la gente capisca che non ci si può organizzare in questo modo se non si vuole rischiare”, ha detto il comandante Crotti intervenuto a tutela della salute. Nei giorni scorsi la donna aveva scritto del suo lavoro sui social chiedendo anche aiuto a reperire del cotone. La donna diceva che le avrebbe regalate e implicitamente invitava i casalesi ad uscire di casa per recarsi al suo domicilio e prendere la pseudo mascherina coronavirus. E’ stata denunciata per danno alla salute. Sono state sequestrate 36 mascherine già terminate ed una sessantina di ritagli di stoffa pronti ad essere cuciti con del nastrino rosa. Sequestrata anche la macchina da cucire, utilizzata dalla donna per confezionarle.

You may like