Politica

Coronavirus, A San Cipriano D’Aversa la solidarietà diventa aiuto concreto

single image

Coronavirus, A San Cipriano D’Aversa la solidarietà diventa aiuto concreto. Spesa e aiuti sociali con tre iniziative. Numeri e supermercati disponibili.




 ‘Carello della solidarietà’,Assistenza sociale Emergenza Covid 19’ e ‘Sindaco risponde’. Sono le tre fondamentali iniziative sociali che il comune di San Cipriano d’Aversa, nel Casertano, ha messo in campo per sostenere il forte momento di disagio derivato dal collasso economico Coronavirus. “La richiesta di aiuto non poteva assolutamente restare inascoltata ed è per questa ragione che abbiamo deciso di agire su più livelli”, spiega il sindaco Vincenzo Caterino. Con il carrello solidale si sono messi in rete quattro supermercati: Natale Store di Corso Umberto, Conad di via Novara, Supermercato Di Tella di via Tenente Grassi e Supermercato 3 Stelle di Corso Umberto I. In questi esercizi commerciali che hanno deciso anche di contribuire con delle proprie quote, è possibile acquistare prodotti a lunga conservazione e lasciarli nel carrello all’uscita per poter alleviare almeno il parte la seria condizione di chi si è trovato a soffrire la fame.

La distribuzione

Per la distribuzione degli aiuti alimentari raccolti sono già stati individuati i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri e le Guardie Ambientali volontari, ma sarà istituito anche un bando pubblico per aderire alla rete di volontariato. Inoltre le richieste per ricevere gli aiuti saranno gestite in autonomia dagli assistenti sociali e verranno privilegiati coloro che, trovandosi in situazione di disagio, non hanno alcun altro aiuto sociale.

Disagio da affrontare e risolvere

Con gli assistenti sociali abbiamo deciso di attive un servizio telefonico per chi ha bisogno di sostegno. “Tanti concittadini si trovano in difficoltà economica che non è purtroppo sanitaria, lavoratori occasionali, oggi privi di reddito e di ammortizzatori sociali, anziani soli e soggetti immunodepressi e ad alto rischio, ci obbligano ad agire subito”, dice Caterino.

Il servizio è attivo il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 al numero 360 274055 ed il martedì e giovedì sempre dalle 9 alle 12 al numero 380 5440385. “Ho chiesto disponibilità a tutti e non potevo non dare la mia. E’ per questo motivo che ho voluto una linea diretta con i sanciprianesi che mi possono chiamate il sabato dalle 10 alle 12 al numero 329 4746785 mentre tutti i giorni possono contattarmi via whatsapp”, assicura il sindaco. Intanto è stato messo a disposizione anche un Fondo di solidarietà per il contrasto della povertà che consenta di agire a medio termine, visto che le restrizioni per il contenimento del contagio si potranno molto probabilmente per tutto il mese di aprile e che molti non potranno riprendere la normale e quotidiana attività.  “Mi rendo conto che molti concittadini si trovano davvero in una condizione di estrema necessità e che per dignità non sono propensi a chiedere aiuto ai servizi sociali. Con queste iniziative li vogliamo invece incoraggiare a parlarne e a segnalarci i loro bisogno. Siamo una comunità e come tale dobbiamo agire”, conclude il sindaco Caterino.

Tina Cioffo

You may like