Senza categoria

Coronavirus: sei pazienti guariti a Caserta con il Tocilizumab

single image

La cura con il Tocilizumab comincia a dare dei buoni frutti, all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta sono sei i pazienti guariti.




L’hanno chiamato la speranza che arriva da Napoli ed è proprio dalla Campania che oggi arriva una buona notizia nella lotta contro il coronavirus. Sei pazienti trattati con il Tocilizumab sono guariti. Il farmaco, solitamente utilizzato per la cura dell’artrite reumatoide, è stato sperimentato dai team degli ospedali Pascale e Cotugno di Napoli ed è ora in sperimentazione in tutta Italia, dopo il via libera dell’agenzia italiana del farmaco.

La cura Ascierto sembra funzionare, almeno a giudicare gli importanti risultati positivi che si stanno registrando non solo in Campania, ma in tutta Italia. Solo qualche giorno fa anche da Modena arrivavano dei dati confortanti rispetto ai pazienti trattati con il Tocilizumab. Altri se ne stanno aggiungendo, ma prima di cantar vittoria serve tempo.

Coronavirus: sei pazienti guariti a Caserta

L’annuncio dei pazienti guariti all’ospedale di Caserta è stato dato dal direttore dell’Unità operativa di malattie infettiva dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano, Paolo Maggi che ha detto: “Degli otto pazienti trattati in sei sono guariti, cinque sono stati dimessi e uno è stato estubato“. Sulla questione è intervento anche il commissario straordinario Carmine Mariano che dice: “Ci stiamo impegnato al massimo nella lotta al virus fin dal primo giorno. I risultati positivi ci confortano ma noi andiamo avanti, senza la necessità dia vere i riflettori accesi sul nostro lavoro“. Intanto in questi giorni c’è stata qualche difficoltà nel reperire il Tocilizumab, dato che le richieste da tutto il mondo stanno aumentando, visto che la cura ideata a Napoli sembra funzionare. In soccorso dell’italia è arrivata la Cina che ha messo a disposizione alcune scorte del farmaco, che arriveranno oggi in Italia. Il Tocilizumab sarà poi distribuito nei vari ospedali che stanno sperimentando la cura.

You may like