Cronaca Società

Da Capua al Ghana per portare l’acqua in un villaggio

single image

L’associazione non profit ColouRespect ha già realizzato vari progetti a sostegno della popolazione africana e il prossimo obiettivo è la realizzazione di un pozzo per portare l’acqua in un villaggio del Ghana.

Acqua per garantire igiene e salute, da Capua all’Africa

Lavarsi le mani, insieme al distanziamento fisico, è la regola più importante per difenderci dal Coronavirus, ormai lo sappiamo bene. Un piccolo gesto che ha il potere di salvarci la vita, ma non scontato, quando l’acqua non è alla portata di tutti, come nei Paesi più poveri del mondo.

ColouRespect è un’associazione non profit con sede a Capua, che ha come obiettivo principale portare un po’ di sollievo ai meno fortunati.
Impegnata in diverse missioni umanitarie, il prossimo obiettivo dell’associazione è la costruzione di un pozzo in un villaggio di 7000 abitanti nel Ghana. Questo Paese dell’Africa sub sahariana è tra quelli in cui è più alto il rischio di ammalarsi, poiché quando l’acqua scarseggia, le famiglie la accumulano al chiuso, creando l’habitat ideale per le zanzare, portatrici di tante malattie.

I progetti di ColouRespect

L’acqua è anche necessaria per i servizi igienici e le strutture igienico-sanitarie di base. Quando manca, l’acqua dolce di fiumi e laghi viene più spesso contaminata da batteri, virus e parassiti, aumentando il rischio di malattie come il colera e la febbre tifoide. Infatti, al fiume donne e uomini dei villaggi sono costretti ad andare ogni giorno, percorrendo anche diversi km, per potersi lavare o prendere l’acqua per bere o cucinare.
Edifici scolastici, ospedali, ma anche punti di ritrovo dove i saggi del villaggio possano riunirsi per governare o compiere i loro riti religiosi: ColouRespect ha donato tanto e tanto ancora ha da donare, perché la solidarietà arricchisce non soltanto chi la riceve, ma anche chi la dà.

Alessandra Cappabianca

ale.cappabianca@gmail.com

You may like