Comuni al voto Politica

Elezioni a Casapesenna, Donciglio ed i perché della mancata partecipazione

single image

Poco tempo a disposizione e poche quote rose, sono queste le motivazioni indicate da Rosalba Donciglio che aveva annunciato la sua candidatura a sindaco alle elezioni amministrative di Casapesenna, il cui gruppo non è riuscito però a formare una lista in tempo utile lasciando in campo il solo Marcello De Rosa.

Elezioni Casapesenna: Donciglio non presenta la lista, le motivazioni

““Ho fatto ed abbiamo fatto tutto il possibile per costruire una lista competitiva alle elezioni
comunali prossime, ma non ci siamo riusciti e non nascondo la mia delusione, “ dice Rosalba Donciglio ,
proposta a Sindaco dalla lista Casapesenna nel Cuore. “Ringrazio chi ha condiviso con me queste settimane di impegno politico, è stata una esperienza formativa, l’unico vero errore che ho commesso, abbiamo commesso tutti, è stato quello di partire in ritardo. Abbiamo avuto particolare difficoltà con la quota rosa e cio’ è stata la causa determinante della mancata presentazione della lista, purtroppo questo è il risultato”, conclude Rosalba Donciglio. Sulla stessa scia anche Carmine Piccolo esponente dell’ex minoranza: “Abbiamo cercato di formare un’alternativa a De Rosa ma non ci siamo riusciti, siamo partiti in ritardo”. Alla base di questo ritardo c’è anche un accordo non trovato con altre componenti della politica locale che pure si opponevano a De Rosa. La mancata intesa con il gruppo guidato dalla consigliera provincia Raffaella Zagaria ha sicuramente influito sulla possibilità di organizzare una lista. Ed è stata la stessa Zagaria a tirarsi fuori dicendo chiaramente che Donciglio non era “un’alternativa valida a De Rosa”. Il nome giusto per fare da sintesi ai due gruppi era stato trovato in precedenza, quello di Marco Valerio Diana, che dopo aver accettato la candidatura ha rinunciato dopo una notte insonne.

Solo Marcello De Rosa candidato sindaco

Ora a Casapesenna in campo c’è solo la lista Casapesenna Propositiva, guidata da Marcello De Rosa. I dodici consigliere sono praticamente tutti eletti, ma il prossimo 26 maggio ci sarà bisogno che a votare ci vadano il 50% + 1 degli aventi di

You may like