Comuni al voto Politica

Elezioni comunali, Bruno: “Faccia Cutillo un passo indietro!”

single image

Pasquale Bruno chiede: “Perchè dovrei farlo io il passo indietro?”

A pochi giorni dalla presentazione delle liste per le prossime elezioni amministrative,  a tenere banco è l’accordo fra “Uniti per cambiare” , la coalizione guidata da Antonio Cutillo e “Idee in comune”, guidata da Pasquale Bruno.

Movimento civico, terzo fra i due litiganti

Riusciranno a correre insieme le due squadre che si presentano come alternativa al Movimento civico per Casaluce, che intanto, terzo fra i due litiganti, prosegue la sua campagna elettorale con la lista ormai chiusa e il lancio della candidatura a sindaco di Antonio Tatone?

A questo punto, il raggiungimento di un’ intesa fra le due anime appare sempre più difficile.

“È vero che Pasquale Bruno aveva fatto un mezzo passo indietro, ma in corso dei lavori preparatori si deve mettere in conto che qualcosa può andare storto – ha affermato Cutillo –  se alla prima difficoltà poi si indietreggia, questo non è un bene né per noi, né per i casalucesi”.

Cutillo: “Così facciamo il gioco dell’attuale amministrazione”

Cutillo si dice arrabbiato perché “ se continuiamo su questa linea facciamo il gioco dell’attuale amministrazione e se ci indeboliamo, lasciamo spazio al Movimento civico di Tatone, questi signori non stanno aspettando altro! Cioè noi che siamo nati per disintegrare quel meccanismo, alla fine lo andiamo a sostenere”.

Cutillo ha anche ringraziato il movimento Casaluce adesso: ” Insieme, dopo iniziali incomprensioni che hanno rafforzato la nostra unione – ha detto –  ci presenteremo alle prossime elezioni comunali con un progetto politico ancora più rinnovato, con obiettivi chiari, concreti e tangibili. Perché la politica a Casaluce torni ad essere costruzione di un futuro comune – ha aggiunto – è arrivato  il momento di imprimere una svolta al governo della città“.

Bruno: “Tante belle parole, ma Cutillo non è disposto ad arretrare di un solo millimetro”

Da Pasquale Bruno, che effettivamente aveva messo in discussione la sua candidatura a sindaco, adesso arriva una presa di posizione salda. “Non ho mai detto di essere contro l’accordo – ha sostenuto Bruno – ma ritengo che non ci sia nulla di più importante della coerenza. Nel nome della coerenza, resterò fermo nel guidare la squadra di candidati che mi chiede di rappresentarli in queste elezioni. Fra noi, evidentemente sono io a poter contare su un progetto politico costruito negli anni, solido e maturo, e non vedo perchè  debba essere io a fare un passo indietro. Cutillo parla di bene di Casaluce e della necessità di fare fronte comune contro il Movimento civico per Casaluce, punta il dito ma intanto non si smuove di un solo millimetro rispetto ad una posizione che, chissà perchè, non viene messa minimamente in discussione. Si possono usare tante belle parole – ha concluso Bruno – ma poi la volontà di costruire un’intesa si misura nei fatti“.

La replica: “Sono la sintesi di gruppi che si sono uniti nel nome di un progetto valido”

“Nessuna difficoltà o presa di posizione di carattere personale, ci mancherebbe!”, replica Cutillo, che sottolinea come il suo nome rappresenti “la sintesi della volontà condivisa espressa dalle varie anime che fanno parte del nostro progetto“.

“Potrei fare anche un passo indietro, ma in quel caso ad arretrare sarebbero tutti coloro che hanno individuato in me la figura di equilibrio per portare avanti un progetto che ha l’ambizioso obiettivo di ridare al nostro paese una nuova speranza, concreta e tangibile“.

 

You may like