Società

L’esperto risponde: Le misure della Regione Campania, ecco come interpretarle

single image

Seicentoquattro milioni di euro da distribuire tra gli aiuti alle imprese, pensionati, professionisti e sociale. Un piano socio economico per dare una prima risposta alla crisi economica.




La redazione di ireporters.it ha chiesto al dottore commercialista Pasquale Cacciapuoti di Villa di Briano di raccogliere ed esprimere nel modo più semplice possibile, il piano socio economico di aiuti voluto dalla Regione Campania. Lo schema che segue sono interpretate dopo la riunione del 7 aprile 2020. Al momento non sono state pubblicate ancora le misure operative che saranno rese note a breve e che analizzeremo sempre con l’esperto contabile, così da dare risposte concrete.

MISURE DI SOSTEGNO PER LE POLITICHE SOCIALI SI PREVEDE :

1) INTERVENTI A SOSTEGNO DI PERSONE IN STATO DI DIFFICOLTÀ

– Sostegno straordinario a favore dei pensionati titolari di pensioni sociali e di assegni sociali le pensioni sono aumentate fino a 1000 euro per maggio e giugno.
– Prestazione dei servizi sociali con priorità ai soggetti indigenti, attuata dagli Ambiti territoriali, mediante l’impiego delle risorse a loro assegnate
– Erogazione di bonus rivolti alle persone con disabilità. La misura è rivolta bambini con disabilità (anche autistica) in età scolare ed eventualmente essere estesa ai disabili non gravi con ISEE basso.

2) INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI AL DI SOTTO DI 15 ANNI

– contributo è assegnato ed erogato alle famiglie (circa 17.500 famiglie) fino ad un importo massimo di € 500,00 a prescindere dal numero di figli
– Un secondo contributo viene destinato alle famiglie per l’acquisto di attrezzature, strumenti informatici ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e socio-educativi

MISURE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE, AI PROFESSIONISTI/ LAVORATORI AUTONOMI E ALLE AZIENDE AGRICOLE E DELLA PESCA

BONUS A MICROIMPRESE A FONDO PERDUTO viene erogato nel mese di aprile un contributo una tantum di 2.000 euro
COSTITUZIONE FONDO DI LIQUIDITÀ CONFIDI Ipotesi di finanziamenti garantiti: credito su circolante, max 18 mesi, max 15.000 €

Fondo perduto: alle microimprese (imprese artigiane, commerciali o industriali con meno di 10 addetti e fino a 2 milioni di euro di fatturato) che rientrano nei settori colpiti dall’attuale crisi viene erogato nel mese di aprile un contributo variabile da 1000 euro a 2000 euro in base al fatturato 2019.
Contributo alle microimprese a sostegno della liquidità: sempre ai soggetti di cui al punto precedente, e che non abbiano optato per il bonus, vengono messe a disposizione:
1) una somma per la costituzione di una garanzia in misura pari al 10% del finanziamento bancario e che sarà definitivamente acquisita dall’impresa una volta restituito il finanziamento;
2) una somma a titolo di contributo a fondo perduto , a sostegno della liquidità, in misura del 10% del finanziamento. In sostanza l’importo di ciascun finanziamento: 15% del fatturato 2019 della microimpresa e comunque non superiore a 20 mila euro per cui il versamento per la garanzia ed il contributo sono pari ad un Max di 4 mila euro. Finanziamento medio 15.000,00 euro.

BONUS A PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI per i professionisti che hanno un fatturato meno di 35mila euro nel 2019 e con un autocertificazione in cui si dichiara una riduzione nei primi 3 mesi 2020, viene erogato nel mese di maggio un assegno pari a 700 euro, tale misura viene attuata mediante collaborazione dell INPS e delle Casse di previdenza professionale.

BONUS IMPRESE AGRICOLE: è previsto un contributo per un importo minimo di 1500 euro e fino a 4000 mila euro da determinare in base al numero di giornate certificate dall INPS sul 2019.

MISURE DI SOSTEGNO PER LA CASA

CONTRIBUTI SULL’AFFITTO PER GLI AFFITTUARI DEL PATRIMONIO PRIVATO è previsto un contributo per nucleo familiare max di €. 2.000 rapportato all’ISEE del nucleo familiare

CONTRIBUTI SUI MUTUI PRIMA CASA: Viene introdotto un contributo al pagamento delle rate di mutuo per acquisto prima casa

AFFITTI LOCALI COMMERCIALI: Viene riconosciuto a seconda della capacità reddituale derivante dalla chiusura dell’attività un contributo per affitto.

MISURE DI SOSTEGNO PER IL COMPARTO DEL TURISMO

TURISMO:sostegno ai lavoratori stagionali impiegati in attività alberghiere ed extra alberghiere si prevede un importo di di 300 euro mensili ciascuno per 4 mensilità.

MISURE DI SOSTEGNO PER SPECIFICI COMPARTI DELL’AGRICOLTURA

COMPARTO BUFALINO l’ Intervento finalizzato all’aumento della liquidità delle aziende bufaline, mediante la concessione di contributi.

-COMPARTO FLOROVIVAISTICO, si prevede di erogare un contributo fino ad un massimo di € 10.000,00.

You may like