Cronaca

Finito nell’indagine della Dda, spacciava mentre era ai domiciliari

single image

Due uomini sono stati arrestati a San Marcellino e Villa Literno con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti

99 grammi di hashish, spacciava mentre era ai domiciliari

A San Marcellino i carabinieri della stazione locale hanno invece arrestato per detenzione di hashish ai fini di spaccio, Luca Martino, arrestato appena tre giorni fa nell’ambito dell’indagine della Dda di Napoli che aveva smantellato un’organizzazione criminale dedita soprattutto allo spaccio di droga e facente capo al clan Schiavone di Casal di Principe, ma non ha smesso di spacciare nonostante fosse ai domiciliari.
I carabinieri sono andati a controllare che fosse a casa, ed in seguito ad una perquisizione, hanno rinvenuto nell’abitazione 99 grammi di hashish suddiviso in dosi e 250 euro in contanti; per Martino è così scattato l’arresto e presto potrebbe finire in carcere.

Uomo arrestato per spaccio a Villa Literno

I carabinieri della stazione di Villa Literno hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti di D.F. T., cl. 1992, del luogo.
I militari dell’Arma hanno intercettato l’uomo in una strada di Villa Literno mentre si aggirava con fare sospetto. A seguito della perquisizione personale, il fermato è stato trovato in possesso di 9 grammi di hashish, suddivisi in dosi e occultati all’interno di un pacchetto di sigarette. E’ scattato il sequestro della sostanza stupefacente e l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

You may like