Società

Le donne vivono di più degli uomini. Il primato femminile dei centenari

single image

Le donne vivono di più degli uomini. La maggior parte dei centenari è di sesso femminile e risiede per lo più nel nord Italia o nelle Isole.

Sarà la buona dieta o sarà quel particolare spirito votato al buon umore che hanno quasi sempre, sta di fatto che in Italia i centenari sono davvero tanti. Secondo una stima in dieci anni (2009-2019) i centenari sono passati da 11 mila a oltre 14 mila, quelli di 105 anni e oltre sono più che raddoppiati, da 472 a 1.112, con un incremento del 136%. I dati sono del rapporto ‘Cent’anni e non sentirli’ pubblicato dall’Istat.

 Le donne vivono più a lungo

Al 1° gennaio 2019 le persone che hanno compiuto i 100 anni di età sono 14.456 e nell’84% dei casi sono donne. Tra i centenari, 1.112 sono quelli che hanno superato 105 anni. E anche in questo caso l’87% è di sesso femminile. La donna prevale anche nel caso dei 125 individui che hanno raggiunto e superato i 110 di anni.

 Molti centenari al Nord Italia

La maggior parte dei centenari risiede nel Nord Italia. Tra quelli di oltre 105 anni, 338 risiedono nel Nord-ovest, 225 nel Nord-est, 207 al Centro, 230 al Sud e 112 nelle Isole. La regione con il rapporto più alto tra semi-supercentenari e il totale della popolazione residente alla stessa data è la Liguria (3,3 per 100 mila), seguita da Friuli-Venezia Giulia (3,0 per 100 mila) e Molise (2,6 per 100 mila). La Lombardia, nonostante abbia il maggior numero di semi-supercentenari in valore assoluto (201), presenta un rapporto tra popolazione di 105 anni e oltre e quella totale residente pari a 2 per 100 mila, in linea con il dato nazionale (1,9 per 100 mila).

La distribuzione regionale cambia analizzando il rapporto tra la popolazione semi-supercentenaria e la popolazione residente di 80 anni e più: con circa 36 persone di 105 anni e oltre ogni 100 mila residenti con più di 79 anni il Friuli-Venezia Giulia si posiziona al primo posto.

You may like