Cronaca

Maradona, per lui anche un altarino con foto e ceri al cimitero

single image

I tifosi, volevano forse un luogo dove pregare e ricordarlo e non potendolo fare sulla sua tomba hanno pensato di creare un piccolo altare fuori al cimitero.

Ceri e una frase in ricordo, per Diego Armando Maradona la devozione dei sanciprianesi non conosce limite. Fuori al cimitero del paese, in via Del Giglio a San Cipriano D’Aversa, per onorare il grande calciatore amato dai tifosi negli anni d’oro del Napoli, sono state sistemate delle foto, dei lumini ed una sciarpa azzurra. Un modo del tutto simbolico per ricordare Maradona nel luogo più appropriato per chi è defunto. Un altarino spartano dinanzi al quale c’è chi si ferma per una preghiera, così come si fa per i propri cari scomparsi. Impossibile farlo all’interno del camposanto e allora la creatività dei tifosi del calciatore ha trovato l’opportuno rimedio, perché Maradona è evidentemente stato amato al di là del suo piede mancino e delle sue imprese nel quadrato di gioco. Domani, nella chiesa Santa Croce, la chiesa principale di piazza Marconi a San Cipriano D’Aversa, l’ex parroco don Sebastiano Paolella, celebrerà una messa di trigesimo “in suffragio dell’anima benedetta“. Per annunciarla, in paese sono stati affissi anche dei manifesti. Quelli classici in bianco e nero e con la foto di Maradona. All’iniziativa che certamente nasce da buone intenzioni, non sono però state risparmiate delle polemiche. C’è infatti, chi teme che in chiesa si possa creare un assembramento ed in periodo di contenimento del contagio Covid non è assolutamente indicato.  Tina Cioffo

You may like