Società

Nuove linee pastorali e attività della Chiesa, il Vescovo inaugura l’anno

single image

Inizio Anno Pastorale 2019-2020, venerdì 20 Settembre alle ore 19, nella Chiesa Cattedrale di Aversa, la presentazione delle nuove linee pastorali che segneranno l’attività della Chiesa aversana durante l’anno, con il Vescovo di Aversa.

“Nel 2018-2019 – spiega il Vescovo di Aversa, Angelo Spinillo – ci siamo concentrati sulla rilettura della nota pastorale della CEI ‘Il volto missionario delle parrocchie in un mondo che cambia’. Questo perché ciascuno di noi, e l’intera nostra comunità ecclesiale, potesse maturare la consapevolezza della vocazione ad essere comunità dal volto missionario, entusiasta nell’annunciare il Cristo, salvezza e vita per il mondo, attenta alla necessaria apertura ai linguaggi ed al vivere degli uomini di questo tempo”.

Le nuove linee pastorali

La nuova tematica nella quale si articolerà l’ Anno Pastorale 2019-2020. “E ogni giorno, nel tempio e nelle case, non cessavano di annunciare che Gesù è il Cristo” (At 5,42) – intende fornire un sostegno alla comunità diocesana e agli operatori pastorali, al fine di sviluppare una maggiore consapevolezza sui temi e sulle sollecitazioni che sono il frutto del cammino avviato lo scorso anno. Le nuove linee pastorali, che verranno illustrate dal vescovo normanno il prossimo 20 settembre, serviranno a porre attenzione alle nuove sfide trasmesse tanto dal magistero di Papa Francesco (“Sogno una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa”) quanto dai continui cambiamenti in atto nella nostra società. “Nel decennio che si sta concludendo – prosegue il vescovo Spinillo – abbiamo parlato tante volte della necessità di riconoscere il cambiamento d’epoca che sta avvenendo con ritmi assai veloci e con caratteri di radicalità. Percepiamo tutti l’esigenza e la speranza che le nostre chiese, le nostre comunità, noi stessi personalmente, ci apriamo a nuovi linguaggi e nuove modalità di incontro con il mondo e di missione”.

Il recupero della Gioia

Il vescovo sprona dunque i fedeli a vivere la missione ed ogni forma di apostolato come mossi da “ragioni appassionanti”, dalla “gioia del Vangelo”, superando quelle che sentiamo come “fatiche missionarie”, o “doveri di carattere morale” per contrastare il male del mondo. “Per questo motivo, nel corso dell’anno pastorale ormai alle porte vorremo ancora celebrare con attenzione le giornate che coinvolgono tutti i credenti in un dialogo che, assumendo come proprie le più grosse problematiche della vita del mondo, ci sollecitano ad entrare in dialogo con l’umanità annunziando speranza e condivisione di cammino nella ricerca di ciò che veramente è vita per l’uomo aperto alla presenza di Dio”. Il percorso annuale si snoderà  in una serie di appuntamenti pastorali e vivrà l’altro momento culminante il 4 febbraio 2020 con il Convegno Diocesano dal titolo “Nella legge di Dio la missione per il suo popolo”, che vedrà la riflessione di don Fabio Rosini, direttore del Servizio per le Vocazioni della Diocesi di Roma.

You may like