Politica

Pd, Mafia fuori dalle liste elettorali con nuovo codice del partito

single image

Mafia fuori dalle liste elettorali del Pd, nuovo codice del partito. Lo ha annunciato il senatore Franco Mirabelli, vice presidente dei senatori e capogruppo Pd in commissione Antimafia.

“Con l`articolo 20 bis dello Statuto approvato ieri dall`Assemblea nazionale, il PD si impegna a rispettare il codice di autoregolamentazione approvato dalla commissione Antimafia nella definizione delle candidature a qualsiasi livello e a pubblicizzare le liste prima della presentazione per garantire il massimo di trasparenza”. Lo ha annunciato il senatore Franco Mirabelli, vice presidente dei senatori dem e capogruppo Pd in commissione Antimafia.

Trasparenza formalizzata

“Con questo atto – aggiunge – il Pd diventa il primo partito a formalizzare una norma chiara per garantire la trasparenza delle proprie liste e prevenire infiltrazioni. È una scelta né semplice né scontata che dimostra, ancora una volta, che per noi la lotta alle mafie e l`impegno per combattere il malaffare nella politica sono una priorità. Trasparenza e regole chiare sono necessarie se si vuole ridare credibilità alla politica e alle istituzioni. Sono orgoglioso che il Pd abbia avuto il coraggio per primo di fare questa scelta”.

La Commissione parlamentare Antimafia guidata dal presidente Nicola Morra, oggi 18 novembre, sarà a Caserta presso la prefettura per fare il punto sull’utilizzo dei beni confiscati e sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nella pubblica amministrazione.“Plaudo all’iniziativa . La dialettica politica può vederci su fronti opposti ma non quando affrontiamo la lotta contro le mafie e soprattutto le infiltrazioni in politica”, ha detto Morra.

You may like