Comuni al voto

Casal di Principe, schierata la tifoseria per il ballottaggio tra Natale e Petrillo

single image

Il porta a porta è ricominciato ed in campo ci sono Renato Natale, sindaco uscente e Luigi Petrillo, candidato sfidante.

A Casal di Principe, il porta a porta è ricominciato a ritmo serrato. Non c’è tempo da perdere per i due candidati alla fascia di sindaco che domenica 9 maggio saranno giudicati dalle urne del ballottaggio. Da una parte Luigi Petrillo sostenuto dalle sue due liste elettorali ‘Rinascita’ e ‘Ambiente nel cuore’ e dall’altra Renato Natale, sindaco uscente, a capo delle liste ‘Casale Rinasce’ e ‘Ricostruiamo con Renato’ E come nelle migliori tradizioni di competizione elettorali che volente o nolente è una sorta di gara, in campo è già scesa la tifoseria.

La tifoseria

Al grido tutti per uno ed uno per tutti, si sono uniti tutti i candidati, sia quelli eletti e sia quelli che non ce l’hanno fatta a registrare sufficienti preferenze. «Luigi Petrillo, ha dimostrato di avere abbastanza forza e questo deve spingerci a fare di più e meglio», hanno già detto insieme Vincenzo Noviello, primo eletto di questa tornata elettorale, insieme a lui Antonio Schiavone e Gianluca Corvino, assessore comunale uscente delegato al personale.   Su un altro fronte e con un obiettivo esattamente opposto, è invece Stefano Coronella, a sostegno di Petrillo. «Ragioneremo in termini di proposte e temi da comunicare alla cittadinanza. L’obiettivo è far conoscere le nostre idee», sostiene Coronella. Poi c’è la tifoseria che non fa bene a nessuno e che dai social soffiano sul fuoco dello scontro piuttosto che su quello del confronto.

Apparentamento si o apparentamento no?

Il nodo da sciogliere è dell’eventuale apparentamento che Natale ha già escluso, almeno per quel che lo riguarda. Per Petrillo, la decisione è ancora su uno dei due piatti della bilancia: “La scelta la prenderemo insieme ma con la giacca non mi faccio tirare da nessuno. Abbiamo dimostrato di saper essere calmi e moderati e di essere già riusciti a coinvolgere una buona parte della cittadinanza. Continueremo ad incontrare i casalesi, sperando che ci accolgano così come hanno già fatto in questo mese di campagna elettorale”.

You may like