Politica

Telecamere negli asili e nelle case di cura per anziani per evitare maltrattamenti

single image

Telecamere a circuito chiuso in tutti gli asili e nelle case di riposo per anziani per evitare eccessi e maltrattamenti. I casi di cronaca arrivano al Senato.

Troppi casi di maltrattamento negli asili e nelle case di cura per gli anziani. La questione entra nel decreto sblocca cantieri all’esame del Senato dove, con un emendamento approvato nelle Commissioni Lavori pubblici e Ambiente si prevede l’istituzione di due fondi ad hoc per l’installazione di sistemi di videosorveglianza nelle scuole dell’infanzia e nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e disabili.

La proposta ed i fondi

La proposta è stata firmata da tutti i gruppi, dal M5S a Forza Italia, dalla Lega a Leu. Ad essere istituiti sono due fondi presso il Ministero dell’Interno con una dotazione ciascuno di 5 milioni di euro per 2019 e 15 milioni di euro per ognuno degli anni dal 2020 al 2024, da girare poi ai Comuni.  “L’emendamento copre i fondi necessari per l’installazione delle telecamere nelle scuole dell’infanzia ma è subordinato per i suoi contenuti e per la sua applicazione, all’approvazione del disegno di legge che deve essere ancora esaminato dal Senato e poi, di nuovo, dalla Camera”, ha chiarito Simona Malpezzi, vicepresidente del gruppo Pd al Senato.

You may like