Cronaca

Tenta la fuga, investe un Poliziotto ma poi si costituisce ai Carabinieri. Arrestato spacciatore

single image

Continua ed in forme sempre più gravi, lo spaccio di sostanze stupefacenti in tutto l’agro aversano. Il Commissariato di polizia di Aversa diretto dal dirigente Vincenzo Gallozzi e dal commissario Vincenzo Marino hanno arrestato Antonio Zaccariello resosi responsabile del reato di resistenza e lesioni, nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Tenta di fuga e poi si costituisce

Che Zaccariello avesse una ‘piazza di spaccio’ è stato compreso a seguito di un attento controllo del territorio, trovando poi conferma con la perquisizione sia dell’auto e sia dell’abitazione. All’alt della Polizia, Zaccariello riconoscendo i poliziotti,  che già in passato lo avevano controllato e sanzionato per violazioni al codice della strada, ha tentato di fuggire investendo e colpendo di striscio un agente, giudicato guaribile in 12 giorni. La fuga è però durata poco. Zaccariello stesso si è presentato alla stazione dei Carabinieri di San Marcellino consapevole di quanto aveva fatto. Nel frattempo dalla perquisizione domiciliare presso la sua abitazione a Teverola è stata ritrovata  marijuana per un peso di 1,7 kg e  cocaina per un peso di 50 gr, oltre al materiale per il confezionamento: un bilancino di precisione, diversi telefoni cellulari utilizzati per la vendita al dettaglio della droga e, occultata in una presa elettrica, una scatola in ferro di forma rettangolare usata per celare la sostanza.

 

You may like