Politica

Villa Literno, Ucciero: “Protezione civile, rafforzare quella esistente”

single image

Sta creando un forte dibattito politico la proposta di portare nell’ultimo consiglio comunale il regolamento per far nascere un altro gruppo di protezione civile.

La questione della protezione civile a Villa Literno è stata sollevata da Antonio Ucciero del gruppo di opposizione. Nell’ultimo consiglio comunale infatti l’assessore “Falcone ha portato l’approvazione dello statuto e regolamento del gruppo volontari delle protezione civile” fa sapere Ucciero che sottolinea: “Non si capisce l’esigenza di avere un altro gruppo dato che uno è già esistente da molti anni e sta lavorando anche molto bene“. Secondo Ucciero in questo momento così delicato, in cui l’emergenza covid si aggiunge alle altre problematiche del territorio, è fondamentale non disperdere le forze ma “puntare su quanto di buono già esiste. In questi anni – aggiunge Ucciero – sono stati fatti tanti sacrifici dai volontari e dal presidente Pasquale Ucciero, quindi credo che sia importante dare continuità a questo servizio, senza la necessità di far nascere un altro gruppo di volontari“.

La questione protezione civile non è l’unica messa in evidenza da Ucciero che sottolinea anche qualche incongruenza per quanto riguarda la nomina del nuovo revisore dei conti: “In primo luogo la proposta di delibera era errata, poiché veniva indicato il Comune di San Marcellino e non quello di Villa LIterno. Inoltre il compenso è stato stabilito al massimo livello nonostante il dissesto finanziario. Il compenso tabellare stabilito con Decreto Ministeriale (Ministro finanze e Interno) del 21/12/2018 prevede il limite massimo di € 12.890, al quale si può applicare una maggiorazione ai sensi della lettera A) dello stesso decreto, però bisogna rispettare dei paletti di spesa corrente pro-capite, che il Comune di Villa Literno non rispetta. La nostra proposta – conclude – era di ridurre il compenso annuale al revisore fino a 10 mila euro“.

You may like