Politica

Vitalizi al Senato, scoppia la polemica e i leader si accusano. Morra (M5s): “Conteranno i fatti”

single image

Sembrava fatta e pareva davvero che non dovessero esserci più dei privilegi. La battaglia dei vitalizi agli ex parlamentari si è invece arenata al Senato.

Una decisione presa a maggioranza (tre favorevoli e due contrari), con cui la Commissione contenziosa  ha annullato la delibera del Consiglio di presidenza dell’ottobre 2018, che aveva colpito gli assegni degli ex parlamentari.  “Sono stati reintrodotti con un metodo di calcolo scandaloso, ora abbiamo la possibilità di impugnare la decisione contenziosa ma ci troveremo a contarci. Dalle parole pronunciate fino a questo momento, la Lega ed il Pd dovrebbero essere contrari alla reintroduzione. A conti fatti e dinanzi alle votazioni, capiremo se alle parole si fanno seguire i fatti perché dinanzi alla Legge siamo tutti uguali”, ha detto Nicola Morra, senatore dei M5s e presidente della Commissione parlamentare antimafia. Il leader della Lega Matteo Salvini ha ribadito che il “4 luglio la Lega raccoglierà le firme anche per abolire una volta per tutte i vecchi vitalizi ancora in vigore”. Poi ha aggiunto: “Quelle del Pd sono lacrime di coccodrillo: solo un anno fa voleva aumentare gli stipendi dei parlamentari con tanto di proposta formale del suo tesoriere Zanda”.

Il ministro Luigi Di Maio su Fb ha assicurato:”Ci batteremo con fermezza contro ogni tipo di ingiustizia sociale”. “Pensare di utilizzare i soldi degli italiani per ripristinare degli assurdi privilegi, in una fase così delicata per il Paese e con una crisi economica da affrontare, è un atto di una gravità assoluta”, sottolinea Di Maio, aggiungendo: “È un bene che tutte le forze politiche si siano mostrate unite e compatte contro la reintroduzione dei vitalizi”. “La presidente del Senato non c’entra nulla con la decisione della giunta che è un vero e proprio tribunale, non sarebbe corretto ne’ dal punto di vista etico ne’ dal punto di vista giuridico”. Lo ha detto Elisabetta Casellati, presidente del Senato, oggi a Padova a proposito del mancato taglio dei vitalizi, a margine di una visita alla Fondazione Biomedica Vimm. ‘Pochi mesi fa – ha ricordato Casellati – c’e’ stata una forte polemica ancora su alcuni componenti e proprio in nome di un trasparenza ho sollecitato, e posso fare soltanto questo, il cambiamento di alcuni membri, cosa che e’ avvenuta puntualmente. Quindi a me dispiace molto che questa decisione sia intervenuta in un momento cosi’ difficile per gli italiani ma comunque la sentenza e’ appellabile’.

You may like