Politica

Scuola e Covid, il Tar boccia la Regione ed ordina il rientro per 4° e 5° elementari

single image

Unità crisi, per la secondaria si deciderà dopo il 23 gennaio

“Il Tar della Campania si è pronunciato sull’ordinanza relativa all’attività  scolastica nella regione, stabilendo l’adeguamento alle disposizioni nazionali per quanto riguarda la scuola Primaria. Si ricorda che la Regione aveva già consentito l’attività  didattica in presenza fino alla terza classe elementare, cui si aggiungono ora anche la quarta e la quinta, a partire da domani, 21 gennaio 2021″. E’ quanto si legge in una nota dell’Unità di crisi della Regione Campania.

“Rimangono in vigore le disposizioni regionali relative alla scuola secondaria di primo grado, le cui attività  in presenza restano pertanto sospese fino al 23 gennaio – si spiega – Per la Secondaria di II grado si deciderà , come previsto nell’ordinanza regionale, dopo il 23 gennaio alla luce delle verifiche dell’Unità  di Crisi. A breve sarà  emanata un’ordinanza che riassumerà  l’insieme delle decisioni relative all’attività  scolastica, coerenti con quanto stabilito. Sarà  consentito ai sindaci e alle autorità  sanitarie locali di assumere decisioni connesse ai contesti locali”.

You may like