Basisti in una rapina a marzo, il Gip convalida gli arresti

Agirano come basisti in una rapina ad una coppia di coniugi imprenditori. Il Gip ha convalidato gli arresti.

Il 19 marzo 2019 rapinarono due imprenditori, marito e moglie, rubandogli gioielli e preziosi.Il 12 luglio nel comune di Minturno in provincia di Latina e nel quartiere Scampia di Napoli, i carabinieri della Stazione di San Prisco nel Casertano, fermarono Domenico Aruta e Gaetano Ussorio, gravemente indiziati, in concorso con altri due soggetti già detenuti per la stessa causa, per i reati di rapina aggravata, lesione aggravata, detenzione e porto illegale di arma.

Indagini e convalida del Gip

Il provvedimento pre-cautelare giungeva all’esito di un’articolata attività investigativa, diretta da questa Procura, avviata immediatamente dopo l’arresto in flagranza di reato degli esecutori materiali di una rapina (persone tuttora detenute presso la Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere). In particolare, l’indagine ha accertato che Aruta e Ussorio, in quella rapina di marzo, ebbero il ruolo di basisti. I Gip dei Tribunali, di Napoli e Cassino, nel convalidare i fermi, hanno accolto la richiesta di misura cautelare, disponendo per Aruta la misura degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico, mentre per Ussorio quella della custodia cautelare in carcere.

Impostazioni privacy