Casal di Principe, Artisti in mostra contro il femminicidio nel ricordo di don Giuseppe Diana

Venti artisti hanno messo le loro opere al servizio della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. ‘Itinerant Art- Stop Femminicidio’, dal 19 febbraio sarà a Casa don Diana, bene confiscato alla camorra e sede del Comitato don Peppe Diana, a Casal di Principe.

L’appassionante viaggio di ‘Itinerant Art- Stop Femminicidio’, fa tappa a Casal di Principe. Il 19 febbraio, sarà ospite a Casa don Diana, bene confiscato alla camorra e sede del Comitato don Peppe Diana. Lo scopo della mostra che rientra nel programma di iniziative nel ricordo di don Giuseppe Diana, il prete di Casal di Principe che fu ucciso il 19 marzo del 1994, è sperimentare l’arte che da itinerante diventa laboratorio di scoperte. Venti artisti hanno messo le loro opere al servizio della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Diverse le ispirazioni ed i materiali utilizzati ma tutti con lo stesso obiettivo dell’impegno sociale, con la collaborazione di associazioni culturali, artistiche e sportive. Le opere, rappresentano il drammatico tema del femminicidio mettendo a confronto tecniche e stili diversi e comunque uniti dal filo rosso della denuncia. Molte sono le amministrazioni comunali che hanno deciso di intercettare la proposta e di contribuire con azioni di patrocinio. Fra i promotori e curatori c’è l’artista Giuseppe Ferraiuolo di Casal di Principe ed è interessata anche la Pinacoteca di Gaeta. ‘Itinerant Art- Stop Femminicidio’, concluderà il suo viaggio tra un anno, toccando diversi luoghi delle province di Caserta e Napoli.

Il 19 febbraio a Casa don Diana, in via Urano 18, a sostegno della collettiva artistica, sul tema del femminicidio interverranno: Angelo Spinillo Vescovo di Aversa, Gennaro Oliviero presidente del Consiglio Regionale della Campania, Renato Franco Natale sindaco di Casal di Principe, Salvatore Cuoci coordinatore del Comitato Don Peppe Diana, Mino Iorio storico dell’arte, le sociologhe Tiziana Carnevale e Alba Bianconi in rappresentanza dell’associazione Spazio Donna di Caserta. I lavori saranno coordinati da Giovanni Solino, direttore del Museo Provinciale Campano di Capua. L’evento sarà allietato da una performance del Gruppo Sportivo femminile e maschile – esibizione Karate di difesa dell’Associazione Nazionale Carabinieri – Polisportiva Capasso.

Espongono: Mattia Anziano – Norma Bini – Alessandro Borrelli -Giuseppe Caputo – Biagio Cerbone – Emilia Della Vecchia- Mimmo Fabozzi – Giuseppe Ferraiuolo – Francesco Galdo- Aurelio Gomes – Gianfranco Racioppoli – Orlando Ratto – Raffaele Sammarco – Mario Schiano- Franco Tirelli – Vittorio Vanacore – Nicola Villano -Anna Maria Zoppi – Giuseppe Zumbolo Pinacoteca Comunale di Gaeta (LT) con Andrea Colaianni. Ingresso Libero – Orario visita mostra d’arte: giorni 20-21-22-23-24-25 Febbraio, dalle ore 09.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00. Domenica 26 Febbraio, aperta al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 12.30.

Impostazioni privacy