Incendio isola ecologica di Villa Literno: il fumo invade la città

Fumo nero e fiamme alte, è il risultato di un incendio all’isola ecologica di Villa Literno. Le fiamme hanno distrutto una parte della struttura. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casal di Principe, la polizia locale ed i vigili del fuoco.

Incendio Isola ecologica Villa Literno

Non sono ancora chiare le cause che hanno provocato l’incendio che nella notte ha devastato l’isola ecologica di Villa Literno. A bruciare sono stati due cassonetti adiacenti, che hanno poi fatto propagare le fiamme all’interno della struttura. Nel rogo sono stati coinvolti due grandi cassoni che contenevano soprattutto materassi. L’incendio a Villa Literno è avvenuto poco prima della mezzanotte quando all’interno dell’isola ecologica non c’è nessuno. Difficile credere che possa essersi trattata di un’autocombustione, anche resta ancora da capire quali siano state le reali cause.

Il fumo nero

Durante l’incendio all’isola ecologica un denso fumo nero è stato sprigionato nell’aria, trasportato poi dal vento nel vicinissimo centro abitato. Molte persone si sono lamentate della puzza e della presenza del fumo. L’incendio a Villa Literno è stato domato dopo qualche ora, grazie all’intervento dei vigili del fuoco, sul posto anche i carabinieri della compagnia di Casal di Principe e la polizia locale.

Incendio doloso

L’incendio registrato a Villa Literno è sicuramente di natura dolosa. I vigili del fuoco non hanno trovato nessun segno di cortocircuito o cose simile, quindi il rogo è stato innescato da una persona. La struttura intorno alle mezzanotte è chiusa e quindi è difficile pensare che qualcuno sia entrato dentro e per sbaglio abbia appiccato l’incendio, è lecito pensare che la mano che ha fatto scattare la scintilla lo abbia fatto di proposito, anche se non ci sono ancora indagati sulla vicenda.

Impostazioni privacy