Lungo la via dell’impegno civile, la storia di don Colmegna da Milano ad Aversa

Una storia individuale può essere anche una meravigliosa storia collettiva. È la vita di don Virginio Colmegna, raccontata da Andrea Donegà nel libro “Don Colmegna: al centro dei margini. La vita di un sacerdote che ha declinato la vocazione religiosa in un costante impegno civile e sociale a favore degli ultimi”, con la prefazione di Giangiacomo Schiavi e postfazione di Elena Granata.

Venerdì 28 luglio alle ore 19, alla Fattoria sociale Fuori di Zucca sarà presentato il libro “𝐃𝐨𝐧 𝐂𝐨𝐥𝐦𝐞𝐠𝐧𝐚: 𝐚𝐥 𝐜𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐦𝐚𝐫𝐠𝐢𝐧𝐢. Si parlerà di etica, religione ma anche di lavoro e nuove forme di resistenza, riconoscendo la cultura un importante strumento di riscatto economico e sociale. Con l’autore Andrea Donegà già segretario generale della Fim- Cisl Lombardia e attualmente direttore delle sedi Enaip di Lecco, Monticello Brianza e Morbegno, ne discuteranno: don Virginio Colmegna sacerdote e presidente dell’associazione Son- Speranza Oltre Noi associazione impegnata nel “dopo di noi” trasformato in “durante noi” visto che favorisce l’autonomia dei figli disabili mentre i genitori sono ancora in vita, con una vita dedicata agli ultimi e ai fragili ai quali ha saputo dare voce e forma ai loro bisogni; don Antonio Loffredo, amico di don Virginio dai tempi della collaborazione tra Caritas Ambrosiana e Caritas napoletana, che insieme ai giovani del quartiere Sanità di Napoli, ha dato il via al recupero delle Catacombe di San Gennaro fondando una delle esperienze più innovative di Italia; Giuliano Ciano presidente della cooperativa Un Fiore per la Vita che gestisce nell’ex Parco della Maddalena, la Fattoria Fuori di Zucca simbolo di rinascita e centro di attività e progetti in grado di rinnovare la speranza. I lavori saranno guidati dalla giornalista Tina Cioffo e si inseriranno nella settimana dei Campi EstateLiberi 2023 promossi da Libera Aversa – Presidio “Attilio Romanò & Dario Scherillo”, Comitato don Peppe Diana, che a Fuori di Zucca vede ospiti decine di scout e volontari che arrivano da tutto il Paese.

Grazie alle pagine del libro, scritto da Donegà edito da Homeless Book, attraverso l’impegno di don Virginio Colmegna voce profetica del tempo che viviamo, sarà ripercorsa la storia collettiva della lotta operaia, dei movimenti studenteschi della società che a Milano come in qualsiasi altro luogo di Italia, ha bisogno di interrogarsi sulle nuove povertà, di guidare i cambiamenti del mondo e risolvere le contraddizioni senza lasciare qualcuno indietro. Don Colmegna è protagonista di una stagione che ha attraversato le vicende del nostro Paese e della città di Milano: le migrazioni interne dal Mezzogiorno, le scuole popolari
alla Bovisa e le 150 ore, le lotte per la casa e per una scuola democratica e partecipata, i Movimenti Studentesco e Operaio, la Politica e il Sindacato, il referendum sul divorzio e i preti operai, la deistituzionalizzazione e la deindustrializzazione, gli anni del Cardinal Martini e le cooperative realizzate a Sesto San Giovanni, il terrorismo e la riconciliazione, le nuove povertà e le prime immigrazioni, la Caritas e Scarp de’ Tenis, la Casa della Carità e SON – Speranza Oltre Noi – l’ultima follia di don Virginio.
Una vicenda che ha saputo, anche, coinvolgere l’Italia intera come, ad esempio, con l’esperienza dei progetti di reciprocità tra la Caritas Ambrosiana e quella di Napoli capace di promuovere cooperative nel capoluogo campano e di custodire iniziative e impegni che uniscono le due regioni ancora oggi su sostenibilità e legalità.

 

Impostazioni privacy