Maltempo, esonda il Garigliano e si teme per i centri abitati

Le piogge abbondanti provocano l’ ingrossamento dei fiumi della Campania, con episodi di tracimazione delle acque. Lo segnala la Protezione civile.

Il fiume Garigliano ha rotto gli argini in più punti. L’acqua è arrivata sulla carreggiata stradale e ha inondato gran parte delle coltivazioni. Molte aziende agricole stanno correndo al riparo, siliconando ingressi e magazzini. La situazione è continuamente monitorata dal Centro Operativo Comunale e dalla Protezione Civile Comunale oltre che dagli uomini delle altre unità presenti nel territorio: Carabinieri e Vigili del Fuoco. Chiusa al traffico la strada che porta a Castelforte e Santi Cosma e Damiano. L’acqua ha già raggiunto alcune abitazioni. il livello di attenzione resta alto, anche in virtù di un’ulteriore allerta gialla che annuncia ancora pioggia sul territorio. A Giugliano (Napoli), è esondato il Lago Patria. Per il momento non si segnalano danni di rilievo.

A San Marzano sul Sarno (Salerno) le acque del fiume Sarno, hanno invaso alcuni terreni agricoli. Sono intervenuti i tecnici del Genio civile. Ad Altavilla Silentina, ha tracimato il Sele. Anche qui sono intervenuti tecnici della Regione Campania, i danni sono stati modesti.

Impostazioni privacy