TFR e TFS arrivano subito con le due ricche vie per l’anticipo immediato

Esistono due sistemi per ottenere il TFR e TFS in un’unica soluzione e prima delle tempistiche previste: l’anticipo immediato.

Ottenere la liquidazione nel momento in cui cessa un rapporto di lavoro può diventare un’opportunità per milioni di lavoratori. Basti pensare a chi ha maturato anche solo 10 anni di lavoro nella stessa azienda o ente pubblico, il cui ammontare si aggira intorno ai 10mila euro. Tuttavia, nonostante questi soldi spettino di diritto al lavoratore dipendente, può capitare che le tempistiche si facciano più lunghe del previsto.

quando arrivano TFR e TFS
Come ottenere il TFR immediatamente: le opzioni Ireporters.it

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR), noto anche come liquidazione, e il Trattamento di Fine Servizio (TFS) sono benefici riservati esclusivamente ai lavoratori dipendenti. per quanto riguarda la liquidazione del TFR per dipendenti privati, la liquidazione avviene con tempistiche abbastanza immediate, anche se non c’è un chiaro riferimento normativo al riguardo.

Come ricevere il TFR immediatamente (e in un’unica soluzione)

D’altro canto, per i dipendenti pubblici, la liquidazione può avvenire in due fasi: una parte subito e il resto entro due mesi. In tutto ciò è bene sapere che, a differenza dei privati, la tempistica varia a seconda delle circostanze che hanno portato alla cessazione del rapporto di lavoro. Ad esempio, il TFR/TFS viene liquidato dopo 90 giorni in caso di pensione di inabilità o morte del lavoratore, dopo 12 mesi dalla data di cessazione del servizio per raggiungimento dei limiti di età e servizio, e può arrivare addirittura ad essere liquidato dopo due anni in altri casi, come dimissioni o licenziamento. Da qui la possibilità di un anticipo integrale da parte dell’INPS, almeno fino a pochi mesi fa. Ad oggi vi sono altre soluzioni.

Come ricevere il TFR immediatamente
Come ottenere il TFS/TFR in un’unica soluzione grazie al prestito bancario – ireporters.it

Purtroppo L‘INPS ha sospeso le richieste di anticipo integrale del TFS/TFR per i dipendenti pubblici a causa dell’esaurimento dei fondi per il 2024. In questa circostanza, solo coloro che avevano già presentato domanda prima del 25 aprile verranno processati secondo le normali modalità. Possono richiedere l’anticipo del TFR/TFS coloro che sono andati in pensione con trattamento di vecchiaia o anticipato, con la Quota 100-102-103, con la pensione anticipata precoci o con Opzione Donna. E per tutti gli altri? C’è un’altra opzione.

Ad oggi è possibile optare per un prestito bancario tramite istituti convenzionati. Dopo aver ottenuto la certificazione del diritto all’anticipazione dall’INPS, si può richiedere un’anticipazione presso queste banche, con un massimo di 45.000 € e un tasso di interesse teorico dello 0,4%. Tuttavia, la disponibilità delle banche aderenti è limitata, e in molti casi il tasso d’interesse offerto può superare il 4%.

Per quanto riguarda i tempi di erogazione, con la procedura INPS + Banca, si prevedono circa 15 giorni per l’accredito della somma anticipata sul conto corrente. Tuttavia, l’intero processo, compresa la certificazione del diritto all’anticipazione e l’approvazione del contratto di anticipo, può richiedere almeno 3-4 mesi.

Impostazioni privacy