Nigeriano fermato a Casapesenna aggredisce i carabinieri

Arrestato un nigeriano di 25 anni a Casapesenna con l’accusa di presunta molestia su alcune ragazzine e aggressione ai carabinieri che lo stavano identificando.

Aveva tentato di avvicinare alcune ragazzine e secondo il racconto delle minori, le aveva invitate a sedersi sulle sue gambe, facendole spaventare ed è subito scattato l’allarme con la relativa accusa di presunta molestia ed aggressione.

L’aggressione

I fatti sono accaduti a Casapesenna presso il Parco della Legalità. I carabinieri della compagnia di Casal di Principe, al comando del capitano Luca Iannotti, hanno fermato Owolabi Felix, di origini nigeriane, 25 anni e regolarmente in Italia. Quando i militari lo hanno portato presso la caserma di San Cipriano D’Aversa, durante la fase dell’identificazione, Owolabi ha, così come riferito dagli stessi carabinieri, malamente reagito aggredendo con calci e pugni causando ferite ed escoriazioni ai militari presenti. Espletate le formalità di rito, il nigeriano è ora trattenuto presso la camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima.

Impostazioni privacy